MALERBA E BIONDO GRANO

Pareva allucinato il poveretto

c’ancor schiumava a mo’ di cane alano.

S’era drogato solo per diletto,

ed or vagava attorno in modo strano.

 

L’aria serale, fresca e vellutata

lo spinse a dare baci alla sua sposa,

m’ogni carezza sua, inusitata,

fu ” bava di lumaca sulla rosa”.

 

Festuche di malerba e biondo grano

convivono da sempre con la paglia,

ma quella mietitur’ ha grano insano.

 

Togliendo dal fastello la sterpaglia

avrem frumento veramente sano

e privo d’ogni tipo d’accozzaglia.

 

 

 

 

INDIETRO