POVERE BESTIE

 

Dei falsi protettori d’animali

lusingano e seviziano le bestie;

le loro crudeltà sono fatali

atti d’inpudicissime molestie.

 

fan questo ad uccelletti e cagnolini

per contentare i loro figlioletti;

gli danno ,sì, leccornie e pasticcini,

ma non si chiedon mai se son protetti.

 

Sian diffidenti, quindi, cani e uccelli

da quei che gli fan vezzi incontinenti,

‘ché son lascivi e poco onesti quelli

che hanno, per le ferie, tuttavia.

di già fissato i loro appuntamenti,

lasciando uccelli e cani sulla via.

 

 

 

 

INDIETRO